lunedì 18 gennaio 2016

Tra l'erica e le campanule. Omaggio a una scrittrice, anzi tre.

Da tempo mi domandavo come mai non avessi ancora uno spazio tutto mio in rete dove raccogliere materiale e discorrere di loro, le tre sorelle più famose della letteratura, Charlotte, Emily e Anne Brontë, che con i loro romanzi sono riuscite a conquistare infiniti cuori di lettrici attraverso i secoli, tra cui il mio. Domanda scontata, specie quando hai scritto tu stessa qualcosa che un pò le riguarda. 
Il 2016 è l'anno in cui ricorre il bicentenario della nascita di Charlotte Brontë, autrice del celeberrimo Jane Eyre e di altri meravigliosi capolavori, così mi sono detta che era giunto il momento ideale.


Ho lavorato personalmente alla grafica (e mi scuso se noterete delle imperfezioni, ma non sono del settore), e devo dire di essere piuttosto soddisfatta del risultato finale; ammetto di essermi divertita nel ricercare e nell'assemblare qualcosa di delicato, sobrio, e che soprattutto ricordasse il posto da cui tutto ebbe origine nella prima metà dell'Ottocento inglese, l'amata brughiera che fa da sfondo ai romanzi brontëani. 
Più difficile è stato ideare il titolo: volevo battezzare questo blog con qualcosa che risultasse originale, ma che allo stesso tempo fosse emblema della stessa brughiera di cui dicevo poc'anzi e non fosse troppo moderno o scontato. Alla fine, spulciando proprio i romanzi delle Brontë sisters, mi sono soffermata sull'ultimo paragrafo di Cime tempestose di Emily Brontë e lì, tra le sue parole, ho individuato la giusta combinazione, la poesia di due termini, tra l'erica e le campanule, e ho ben pensato di cogliere questo rametto d'ispirazione che Emily mi porgeva. 

"Indugiai là attorno, sotto il benevolo cielo; osservai le falene palpitanti tra l'erica e le campanule; ascoltai la brezza lieve frusciare tra l'erba, come un sospiro; e mi domandai chi mai potesse immaginare irrequieto il sonno di coloro che riposavano sotto la terra silenziosa." 
(Emily Brontë, Cime Tempestose)

Il blog è in primis un tributo a Charlotte Brontë, per la ragione sovraesposta e perché è la sorella da me preferita, ma non mancheranno nemmeno Emily e Anne a lungo andare.
Cercherò, per quanto mi è possibile, di aggiornarlo in base alle uscite dei vari testi brontëani, non soltanto le riedizioni future dei romanzi ma anche raccolte di lettere, poesie, biografie e quant'altro (in italiano). Questo spazio sarà corredato da recensioni, diverse le riporterò dal mio primo blog Antonella Iuliano autrice; inoltre è aperto a eventi futuri di stampo brontëano, come giveaway, concorsi e simili.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, ma un ritrovo per appassionate brontëane italiane (e non).

Grazie a chi s'iscriverà ai lettori fissi (scorrere in basso - pulsante "Unisciti a questo sito"), a chi semplicemente passerà per un saluto o solo per curiosare, a chiunque passi di qui insomma e magari vorrà dedicare un pò del suo tempo a pagine e venti di brughiera.




2 commenti:

  1. Ci sono delle cose molto interessanti... Questo blog è adorabile, complimenti!

    RispondiElimina